Quei Pistoiesi che vanno come un Treno

La tana dell'HC Pistoia

La tana dell'HC Pistoia

Oggi e domani 4-5 febbraio, a Bologna, una formazione sportiva di Pistoia si giocherà il primo o terzo posto nella finale a quattro nel proprio campionato.

La squadra in questione ha la maglia arancione e deve fare gol come la Pistoiese ma, a differenza di questa, non milita nella categoria dilettanti, bensì in serie A.

E’ l’Hockey Club Pistoia che, vantando la miglior difesa di tutto il campionato e l’età media più bassa in assoluto (tutti ragazzi sui 25 anni), si è qualificata ai play-off del campionato indoor di hockey nel dicembre 2011. Oggi dovrà vedersela con le altre tre finaliste: Bologna, Bra e Roma.

Non trattandosi della mitica (!?) Pistoiese, il campionato di hockey si svolge nella quasi totale clandestinità e per la cronaca l’HC Pistoia non ha nemmeno il campo dove allenarsi.

Uno degli arancioni più “anziani” (attaccante classe 1983), è quel fighetto che indossa la maglia n. 2 e che assomiglia a Tom Cruise, ovvero il Masi. Alessio (il suddetto Masi) è un mio amico da quando abitavo a Candeglia a fine anni ’80 e mi ha raccontato un piccolo dettaglio che riguarda appunto l’allenamento. Essendo la squadra composta da persone che di mestiere fanno altro, Alessio dice che “per il campionato invernale, ovvero l’indoor quest’anno, ci siamo allenati in 6 impianti: all’Oasi di Monsummano, al Pertini di Ponte Buggianese, al palazzetto di Maliseti, alla palestra dello scientifico di Montecatini, alla palestra Anna Frank ed infine a Casalguidi.

Un altro mio amico, fighetto anche lui ma con uno stile tutto suo, è l’allenatore Filippo Treno (a proposito, il discorso dell’età vale anche per lui dato che è l’allenatore più giovane di tutto il campionato), che conosco da quando si lavorava insieme all’Irish Pub di Piazza d’Armi nel 1999-2000. Poi il fumo tipico allora del pub lo ha costretto a lasciare il posto per andare a servire cappuccini e ottimi Ciobar al Bar Duomo. Filippo, che secondo me è il Brian Clough dell’hockey italiano, sta conducendo una battaglia per avere più attenzione da parte della società dell’HC Pistoia e dei responsabili dell’amministrazione pistoiese affinché la squadra e l’hockey possano beneficiare di qualche piccola attenzione in più, a cominciare da un impianto decente (a cominciare dalle dimensioni di quelli ufficiali) in cui poter allenarsi.

I responsabili e gli assessori competenti, oltre a continuare a dare priorità esclusivamente al pozzo senza fondo (e senza soddisfazioni) del calcio, in effetti potrebbero dare ascolto a questa richiesta, o no?

In queste condizioni la possibile vittoria sarà ancor più bella.

Cambiando sport, vorrei segnalare un’altra bella novità pescata su un sito di giornalismo sportivo, insidethesport.com che a dicembre scorso ha pubblicato un articolo intitolato:

Nuoto. Assoluti invernali open – Bene Pellegrini e Bonacchi

Federica Pellegrini sappiamo chi è. Forse non tutti conoscono Niccolò Bonacchi. Niccolò è un 17enne che continua a macinare bracciate vincenti per i Nuotatori Pistoiesi. Ha già portato a casa diversi successi tra cui quest’ultimo nei 50 mt dorso conquistando l’oro agli assoluti nazionali di Riccione del 16-17 dicembre 2011. Dove si deve recare Niccolò per allenarsi in una piscina olimpionica, da 50 mt? Non a Pistoia ovviamente. Ma a Ponte Buggianese e altrove. Magari non ce n’è bisogno, penserà qualcuno, dati gli ottimi risultati. E se invece migliorasse ulteriormente?

Si ma insidethesport.com chi se lo legge, dirà qualcuno. La pagina sul sito di Repubblica.it allora va meglio?

E’ vero che è importante sostenere i giovani e i dilettanti, ma la Pistoiese ha avuto tutte le chances e le attenzioni dell’amministrazione locale, ha molti sponsor, un campo per allenarsi, uno stadio (in parte inagibile) e un presidente indagato.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Quei Pistoiesi che vanno come un Treno

  1. Pingback: Quei Pistoiesi che vanno come un Treno | Hotels-Riccione.com

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s