Risposta dell’assessore Lattari sulle condizioni di invivibilità del carcere di Pistoia

Pubblico la risposta che ho ricevuto questa mattina dall’assessore comunale alla salute Paolo Lattari, destinatario assieme al sindaco, agli assessori e ai consiglieri, di una mia email in cui chiedevo notizie di un’interpellanza sul carcere di Pistoia presentata il 5 ottobre 2011 e ancora in attesa di essere discussa.

Interpellanza del 5 ottobre 2011

Sono davvero grato all’assessore per avermi risposto piuttosto rapidamente e per essersi attivato avviando un colloquio con altri attori coinvolti in questo. Purtroppo non sta a lui decidere quando l’interpellanza verrà discussa, ma lo ringrazio comunque per essersi impegnato a comunicare la data in cui i capo-partitocrati membri di quella congregazione conosciuta col simpatico nome di “Conferenza dei Capigruppo” decideranno – bontà loro – di mettere all’ordine del giorno questa “urgenza” che riguarda non solo i detenuti del carcere cittadino, ma anche gli agenti, gli educatori, gli psicologi, il direttore ecc.

PS. A questa pagina è possibile consultare tutte le interpellanze presentate

Pistoia, 18 gennaio 2012

Gentile signor Angioli,
condivido le preoccupazioni da lei espresse sulla situazione di disagio che vivono i detenuti ristretti nelle carceri italiane, Pistoia inclusa; come afferma giustamente le cause sono molteplici e di difficile soluzione.Mi preme precisare che il calendario delle interpellanze all’ordine del giorno del Consiglio comunale è stabilito dalla Conferenza dei Capigruppo con cadenza settimanale. Tuttavia, considerata l’importanza dei problemi e l’urgenza di parlarne, in data odierna si è svolto un incontro presso il mio assessorato, con i rappresentanti del Coordinamento “Cittadini anche in carcere”, il dott. Rossi direttore della Società della Salute e la Provincia.  Abbiamo ritenuto opportuno formare un tavolo in cui confrontarsi sulle problematiche legate alla situazione di invivibilità nel carcere di Pistoia.  Sarà comunque mia premura farle sapere la data in cui verrà discussa l’interpellanza in oggetto.

Cordiali saluti, ricambio gli auguri sperando in un anno migliore!!!

Paolo Lattari

Pistoia, 9 gennaio 2012

Caro sindaco, cari assessori,

nel pomeriggio di sabato 7 gennaio si è suicidato l’ennesimo detenuto. Siamo al il terzo nel 2012. E’ avvenuto nel carcere di Sollicciano.

Il 5 ottobre 2011 è stata presentata dal gruppo dei Verdi Arcobaleno su PT un’interpellanza con il seguente oggetto:

“Situazione di invivibilità nel carcere di Pistoia”

Come indicato dal sito del comune, l’interpellanza giace “in attesa di discussione”. Oggi è il 9 gennaio 2012.

Ho visitato il carcere di Pistoia assieme al consigliere Lombardi e deputata radicale Rita Bernardini. Assieme alla Bernardini e Marco Pannella ho potuto visitare anche altri istituti di pena italiani, tra cui Palermo, Napoli, Roma, L’Aquila, Pisa, Parma e posso confermare che purtroppo Pistoia non è un’eccezione nel panorama detentivo italiano. Non ho motivo di credere che dall’estate scorsa la situazione di sovraffollamento, carenza di risorse e di personale del carcere pistoiese siano mutate.

Quanto possono attendere i detenuti, gli agenti di custodia, gli educatori, gli psicologi e il direttore prima che il Consiglio tratti le loro condizioni di invivibilità?

Grazie. Buon 2012.

Matteo Angioli

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s