Piscina Fedi: aggiornamento e messaggio di Marco Pannella

Per maggiori informazioni sulla questione che sto cercando di sollevare da un anno, inserisco qui uno scambio di lettere del settembre 2009 (in parte menzionato nel precedente post) con i responsabili della Cogis e indirizzato anche alle istituzioni locali, apparso sulla Nazione di Pistoia.

La prima lettera è stata pubblicata il 4 settembre 2009 ed era corredata dalle firme di 10 persone

Lettera 4.9.2009

Questa è la risposta della presidente della piscina Fedi, Doriana Degl’Innocenti, pubblicata il 6 settembre 2009.

Risposta Cogis 6.9.2009

Infine la lettera inviata da due consiglieri provinciali, La Pietra e Paci, e pubblicata l’11 settembre 2009 in cui si chiedevano lumi circa uno stanziamento di 400.000 euro per lavori di manutenzione.

Lettera 11.9.2009

Da allora non è più successo nulla e nulla è cambiato. Anzi forse è peggiorato.

Voglio anche ringraziare (in ordine cronologico d’intervento) Simona, Francesco, “Paperino” e Marco, che hanno lasciato un commento al piccolo reportage. Essendo quel Marco, Marco Pannella (per il quale sono stato assistente per sette anni al parlamento europeo), voglio riportare qui sotto cosa mi ha scritto.

Matteo, tu o qualche altro pistoiese riuscite a informare di quest’iniziativa l’allenatore e tutti i nuotatori pistoiesi che continuano a mietere allori e sicuramente devono fare gli allenamenti (non solo collettivi ma individuali) in trasferte, magari quotidiane?

Oltre agli assessori ai quali mi dici che hai inviato per conoscenza questo tuo servizio giornalistico, mandali a tutti i consiglieri provinciali e comunali. Ma soprattutto, la circoscrizione o il municipio competente di quella zona che fa, dorme? “Politica”?

Se riesci a farci leggere il materiale di stampa dello scorso anno, davvero la vicenda assume il valore di un esempio eloquente per tutti. Peccato che alle ultime elezioni regionali, dove tu eri capolista a Pistoia della Lista Bonino-Pannella, non ti hanno eletto. Scemo! Ciao

Marco

Infine, un’ultima cosa: ho parlato con mia madre che è tornata alla Fedi a dare un’occhiata e alle 13 di oggi, 14 settembre 2010, le siringhe e il troiaio vario continuano a giacere indisturbati dove li ho fotografati sabato 11 settembre. Perché Publiambiente e l’ASL non sono ancora intervenuti? Magari qualche “volontario”?

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s